skip to Main Content
Dialogatori

I dialogatori – Il nostro punto di vista

Pettorina, badge di riconoscimento, piccola postazione composta da un tavolino e un roll-up e tanta tenacia e determinazione. 

Sono loro: i nostri dialogatori.

dialogatori      dialogatori

Danno voce ai progetti dei nostri partner No Profit (es. ActionAid), tramite campagne face to face strutturate in maniera capillare sul territorio, motivando centinaia di persone a sostenere i progetti per la difesa dei diritti umani.

Molti sono ancora confusi su cosa voglia dire effettivamente fare il dialogatore. Vediamo insieme di cosa si tratta, e cerchiamo di fare un po’ di chiarezza su questa professione ancora poco conosciuta e spesso fraintesa.

Il dialogatore è un professionista che possiede caratteristiche ben precise. Vediamone alcune:

E’ una persona motivata e preparata. Grazie a una formazione specifica in aula e sul campo sul modus operandi e sui progetti, i dialogatori hanno la capacità di entrare in contatto con le persone e di motivarle a diventare sostenitori regolari.

Sa lavorare in team. Il dialogatore fa parte di una squadra di 3-4 persone, affiancate da un team leader che offre supporto in ogni momento.

Ha un approccio proattivo. I dialogatori spinti dalla voglia di essere attivi, collaborativi, utili cercano di suscitare interesse e coinvolgimento nei potenziali sostenitori.

Ama lavorare a contatto con la gente. L’attività dei dialogatori si svolge nelle vie e nelle piazze principali, presso centri commerciali e nell’ambito di piccoli e grandi eventi.

Ha un obiettivo comune con il partner No Profit. I dialogatori lavorano per coinvolgere nuove persone e motivarle a sostenere i progetti del partner attraverso una donazione regolare, il modo più efficace per assicurare continuità nel tempo ai progetti.

 

Ecco la testimonianza del nostro team:

Al fine di tutelare il donatore e i dialogatori e garantire la trasparenza di questa modalità di raccolta fondi ecco alcune indicazioni importanti:

  • I dialogatori che lavorano nei luoghi pubblici hanno inviato un’apposita comunicazione alla Questura della città in cui si trovano e sono stati autorizzati dal Comune in caso di occupazione suolo pubblico. In caso siano ospitati in una struttura privata, hanno ottenuto regolare autorizzazione.
  • I dialogatori non acquisiscono fondi in contanti, bensì raccolgono i dati delle persone che scelgono di avviare una donazione costante.

 

Fare il dialogatore ti offre la possibilità di entrare nel mondo del lavoro e conquistare la tua indipendenza contribuendo alla difesa delle persone più deboli e alla costruzione di un mondo più giusto.

Spesso il lavoro del dialogatore onlus richiede un impegno part-time ed è ideale per studenti universitari, giovani diplomati, neolaureati e per tutte le persone che hanno voglia di mettersi in gioco ad ogni età con l’opportunità di crescere professionalmente ed economicamente.

Hai buone doti comunicative, capacità di lavorare in team, ti stanno a cuore le persone più deboli e vuoi trasformare questo interesse in un lavoro, sei la persona che stiamo cercando!

Candidati subito

Back To Top